DYLAN DOG HORROR WAVE

Italiawave 2011, aspettiamo stasera in trepida attesa la venuta di Lou Reed nel nostro “tacco” preferito, finalmente vedremo dalle nostre parti un cantante conosciuto grazie ai suoi lavori discografici, a “Trainspotting” e a concertoni extra-Puglia. Vederlo in faccia dal vivo è un’altra cosa, o sbaglio? Un secondo evento abbastanza “eclatante” specialmente per il Salento è quello organizzato per l’Italia Wave dal Cineclub Fiori di Fuoco. Questi brillanti cinefili portano nell’Italia Wave un’ondata di cultura “macabra” e tutto sommato, riguardo alla scena culturale locale, piuttosto elitaria. Quattro gli appuntamenti con il loro Cinewave, retrospettiva sull’horror in banco e nero dedicata al 25simo anniversario del fumetto Dylan Dog. Le opere vengono proiettate all’interno della undergroundissima libreria Officine Ergot, in Piazzetta Falconieri, conosciuta anche per la presenza dello storico pub “Orient Express” (ddo lu Roccu, per i più autoctoni). Le proiezioni iniziano alle 17.00, nel fresco e ombroso edificio della Ergot, eccezion fatta per la serata dedicata ai cortometraggi horror, oggi sabato 16, che inizierà a mezzanotte, in puro spirito di film “de paura”.

La scelta dei titoli è in qualche modo legata al fumetto Dylan Dog. Il primo appuntamento, giovedì 14, ha visto protagonista il film “La Notte dei Morti viventi” (1968), primo film del cineasta newyorkese di origini latino americane e capostipite dello zombie-movie contemporaneo, in cui si accantona la figura del morto vivente nato dai rituali voodoo delle Antille e si sceglie di fondere insieme in contagio del morso vampirico con il classico morto che cammina, decomposto e inetto nei movimenti, che si risveglia mangiando i vivi. Il primo zombie movie ufficiale è “La Notte dei Morti Viventi”; il primo Dylan Dog, pubblicato nel 1989 dalla Sergio Bonelli Editore si intitola “L’alba dei Morti Viventi”, albo scritto dal romanziere Tiziano Sclavi e disegnato da un ottimo fumettaro delle nostre parti, Angelo Stano, il quale lo stesso giorno è stato protagonista a San Cataldo di una tavola rotonda dedicata al fumetto. Il primo numero di Dylan Dog è chiaramente ispirato all’opera di Romero, della quale vengono ridisegnati dei fotogrammi a quasi metà albo (Dylan Dog, Groucho ed una cliente sono al cinema a vedere “Zombi” di Romero del 1978).

Venerdì 15 luglio è la volta di “Frankenstein Junior”, primo di una lunga serrie di parodie filmiche scritte e dirette da Mel Brooks. Questo film è una parodia, ma anche un omaggio ai vecchi film degli anni ’30 prodotti dalla Universal, in particolare di quella gotica pellicola del 1931 diretta da James Wale ed interpretata da Boris Karloff che è “Frankenstein”. L’opera prima di Mel Brooks è legata al fumetto Dylan Dog per l’umorismo sarcastico e hyddish che pervade gli albi dell’Indagatore dell’incubo ogni qual volta che Groucho, il suo assistente, proferisce parola.

L’ultimo appuntamento con l’horror d’autore è per domenica 18 luglio, proiezione di “The addiction”, film, sempre in bianco e nero come i precedenti rispettando “cromaticamente” i numeri dello stesso Dylan Dog, diretto da Abel ferrara, regista italoamericano controverso e spesso incompreso, che ha girato questo gioiello di vita borderline metropolitana gotica e cupa in cui è inserito il tema del vampirismo. Protagonista Cristopher Walker, attore adeguato per ruoli sinistri come l’imprenditore Max Shreck in “Batman Returns” e il cavaliere senza testa in “Il Mistero di Sleepy Hollow”.

Che dire più? Buona musica e buoni brividi!

1 commento

  1. Wow:)


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...