I NON-FILM DELLA DOMENICA: NINE

Come profanare uno dei migliori film della storia del Cinema, come banalizzare la carriera del più grande regista italiano, Federico Fellini. Rob Marshall ci riesce e come! Con il musical ispirato al più importante film del Maestro del cinema, 8 ½, che mette in scena la crisi esistenziale di un regista, Guido Contini (Daniel Day-Lewis), che si accinge a girare il suo nuovo film senza sapere minimamente di cosa tratterà. In questa tempesta mentale le donne della sua vita, dalla moglie (Marion Cotillard), all’amante (Penelope Cruz), alla madre (Sophia Loren), gli faranno riflettere sul suo essere, sulla sua vita, sui suoi sbagli. Non c’è niente della magia e del pathos di 8 ½ , il film più autobiografico di Fellini, più personale quindi, più sentito proprio perché racconta della sua crisi, del suo “io”, di tutta la sua vita e del suo Cinema che in quel momento buio della sua esistenza sembrava averlo abbandonato. Nel film di Marshall l’argomento è trattato superficialmente e si da invece ampio spazio ai sexy balletti e alle grazie delle attrici protagoniste, i quali personaggi, invece, avrebbero dovuto avere più spessore. I dialoghi sono pessimi e a tratti stupidi, lontani dalla profondità di quelli felliniani. Un esempio tremendo:

“Guido: “Ho bisogno di un caffè,una sigaretta e di una cravatta”
Lilliane: “Rispondi a una domanda e ti dò un caffè, rispondine ad un altra e ti dò una sigaretta…e cosi via.

Rob Marshall visibilmente soddisfatto dopo la cazzata fatta

E intanto Fellini si rivolta nella tomba e non so se ancora adesso avrà trovato pace. Si spera solo che presto questo scempio cada definitivamente nel dimenticatoio come merita. Una bestemmia cinematografica. E non c’è assoluzione. Per chi ama il Cinema, per chi ama Federico non può esserci.

Marcello Mastroianni sconvolto mentre guarda "Nine"

Imbarazzanti anche le musiche e le canzoni. Il testo della canzone Be italian cantata dalla pop star Fergie, che interpreta la parte della Saraghina, recita: “Sii italiano! quando mi stringi, non stringere solo me ma anche questo per favore sii gentile, sentimentale va avanti e prova a dare alla mia guancia un pizzicotto ma sii audace e indifferente quando mi dai dei pizzicotti pizzicami lì dove sono più grassottella. Sii un cantante, sii un amante …”Riassumendo, essere italiano significa: saper scopare, essere romantico, vestirsi bene, saper cantare  e cos’altro? Ah si: manca solo la pizza, la mozzarella, gli spaghetti e la pummarola!

Federico Fellini impreca dopo aver assistito alla proiezione di "Nine"

L’errore di Marshall non può essere giustificato neanche dal fatto che il film sia solo ispirato a 8 ½  perchè quando si decide di confrontarsi con un mito bisogna comunque fare un lavoro dignitoso e non ridicolizzare tutto quello che era il Cinema italiano degli anni ’60 presentandolo attraverso stupidi luoghi comuni: la moda, lo stile, il maschio italiano. Si salvano solo i costumi e le scenografie sfarzose.

Daniel Day Lewis in un momento di pentimento

Quanto ci manca Mastroianni e la sua crisi, la sua voce e la sua intensità, la riflessione sui grandi quesiti dell’uomo. Quanto è lontano quel film che ha cambiato la storia del Cinema italiano e che ha ispirato generazioni di registi e non solo.

Penelope Cruz fa stretching prima di una scena impegnata

“Ma che cos’è questo lampo di felicità che mi fa tremare, mi dà forza, vita? Mi sento come liberato, tutto mi sembra buono, tutto ha un senso, tutto è vero! Come vorrei sapermi spiegare, ma non so dire … ecco … tutto è di nuovo confuso, ma questa confusione sono io … dire la verità, quello che non so, che cerco, che non ho ancora trovato, solo così mi sento vivo …” recitava Marcello Mastroianni nel monologo finale di 8 ½ , libero finalmente dalla sua crisi, dalle sue ossessioni. Dove sono quei momenti di riflessione, i profondi ricordi d’infanzia, l’immagine del padre, della madre e la sua Musa che rappresentava la purezza irraggiungibile? Svaniti … tristemente spazzati via tra uno sculettamento e l’altro.

CATERINA SABATO

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...