Howard Hawks Club – Scheda Personaggi

Ecco qui la scheda dei personaggi di “Howard Hawks Club”, il nostro film gangsteristico-grottesco-splatter indipendente postato in streaming su YouTube.

LA GANG

Frank

FRANK PISCANO

Professione: Killer e faccendiere nonchè braccio destro del boss Jackye Rossetti.

Nazionalità/etnia: Caucasica.

Paese d’origine: Everywhere, Minnesota, Stati Uniti.

Stato: Deceduto.

Caratteristiche: Sicario efferato e senza scrupoli. Uccide per lavoro, ma anche per risolvere faccende personali. Usa la pistola. Parlantina facile. Vizio dell’alcool.

Morris

MORRIS VINCENTI

Professione: Killer e faccendiere del boss Jackye Rossetti.

Nazionalità/etnia: Caucasica.

Paese d’origine: Everywhere, Minnesota, Stati Uniti.

Stato: Deceduto.

Caratteristiche: Sicario brutale solo quando serve. Odia gli spargimenti di sangue senza una “giusta” motivazione. Persona pacata, ma violenta se perde le staffe. Molto fissato sul proprio abbigliamento. Nonostante la sua contrarietà alla violenza gratuita una volta ha sparato a sua moglie uccidendola.

Bubba

BUBBA DE MAURO

Professione: Killer e faccendiere del boss Jackye Rossetti.

Nazionalità/etnia: Caucasica.

Paese d’origine: Everywhere, Minnesota, Stati Uniti.

Stato: Deceduto.

Caratteristiche: Sicario sadico, brutale ed efferato. Omicida senza scrupoli pieno di raptus. Non esità a spargere sangue per ogni giornata storta. Sembra divertito anche quando ascolta fatti tragici e cruenti. La suia arma preferita è una motosega, con cui si diverte a torturare, col pretesto di carpire informazioni, il malcapitato di turno.

Travis

TRAVIS LOGGIA

Professione: Segretario e telefonista del boss JKackye Rossetti. Tramite un codice pseudo-bilbico/evangelico, raccoglie e fornisce ordini per telefono.

Nazionalità/etnia: Caucasica.

Paese d’origine: Everywhere, Minnesota, Stati Uniti.

Stato: Vivente.

Caratteristiche: Precisione e prontezza nel suo lavoro intermediario. Consuma alcool e droga in quantità sostenuta con esiti allucinatori.

Karl

KARL D’AMICO

Professione: Telefonista, sicario e faccendiere del boss Jackye Rossetti.

Nazionalità/etnia: Caucasica.

Paese d’origine: Everywhere, Minnesota, Stati Uniti.

Stato: Vivente.

Caratteristiche: Efferatezza negli omicidi ordinati dal capo e in quelli occasionali. Ama il suo lavoro, anche quando deve stare al telefono e spiare qualcuno. Per uccidere usa un piccolo coltello da bistecca ed un martello da falegname.

Larry

LARRY BRADDOCK

Professione: Serial killer, sicario occasionale del boss Jackye Rossetti.

Nazionalità/etnia: Caucasica.

Paese d’origine: Everywhere, Minnesota, Stati Uniti.

Stato: Deceduto.

Caratteristiche: Neonazista cocainomane e alcolizzato. Adesca donne per uscirci una sera e le uccide dopo qualche ora mettendone i resti in frigo. Brutale, efferato ed assolutamente amorale. Uccide con un coltello da caccia, cacciaviti e spatole da cucina.

Greg

GREG KAMINSKY

Professione: Avvocato della mala, lavora per il boss Jackye Rossetti.

Nazionalità/etnia: Caucasica.

Paese d’origine: Everywhere, Minnesota, Stati Uniti.

Stato: Vivente.

Caratteristiche: Professionale e pacato avvocato di Rossetti, Kaminsky ha decine di clienti anche NON malavitosi che, spesso, parlando con lui di lavoro, si ritrovano impelagati in guai con l’organizzazione criminale di turno.

Jackye

JACKYE ROSSETTI

Professione: Imprenditore e boss malavitoso di Everywhere.

Nazionalità: Caucasica.

Paese d’origine: Everywhere, Minnesota, Stati Uniti.

Stato: Vivente.

Caratteristiche: Pericolosissimo boss di Everywhere. Gestisce l’Howard Hawks Club, un disco-rock-pub che fa da paravento alle sue attività criminose. Dà ordini usando poche parole e questi vengono subito eseguiti. Fuma il sigaro e veste elegante.

Annunci

NOBEL PER LA PACE: TEXAS CANDIDA LEATHERFACE

leatherface

Chi vincerà il prestigioso Premio Nobel per la Pace? Nazioni e Stati di tutto il mondo pensano a proporre il proprio nome papabile all’ambito riconoscimento ed anche il Texas, tra questi, ha proposto tramite Ludosecrio Pompacani, Governatore, il candidato. Si tratta di Leatherface, un timido ragazzone gigante e un po’ tardo che, ogni tanto, fa a pezzi la gente con la motosega.

“In realtà -spiega Pompacani- Leatherface non è malvagio. Non stiamo parlando di un criminale, anzi, questo ragazzo offre gratuitamente un servizio di publica utilità. La Casa Bianca sta mandando il nostro Stato in bancarotta e, di conseguenza, sarebbe preferibile non avere più figli, in modo da non avere ulteriore impoverimento fra le famiglie texane. Qui entra in gioco Leatherface, che saluto. Facendo a pezzi alcuni miei compatrioti ed elettori, vi è un rigoroso controllo delle nascite che consolida, e chiudo, la sicurezza del tenore di vita fra le famiglie. Sì, noi quel giorno, in Svezia, vogliamo il nostro ragazzone Leatherface sul palco a ringraziare avendo in mano qualche coltellacc…ehm…il Premio Nobel. In bocca al lupo, ragazzo!”

OSCAR A SORRENTINO, DIRETTORE KERMESSE CONFESSA: GLI ALTRI FILM STRANIERI ERANO TUTTI CON JERRY CALA’ E DIRETTI DA QUEL COGLIONE DELLE SUONERIE

 

grande bellezzaAldofrasca Segagessi, direttore della famosa kermesse della Notte Degli Oscar, ai microfoni delle telecamere di sorveglianza in bagno confessa: “La Grande Bellezza doveva vincere per forza, gli altri film stranieri in gara erano tutti interpretati da Jerry Calà e diretti da Quel Coglione Delle Suonerie”. La frase, ora resa pubblica grazie ad un anonimo tossicodipendente che ci ha venduto il videotape in cambio di una dose, forse rimetterà al vaglio la categoria “Film Stranieri” di questa stauetta d’oro 2014, riorganizzando, pertanto, candidature e conseguenti votazioni.