STRETTA SU OMOSESSUALI, BOLSONARO: “POTRANNO BACIARSI IN PUBBLICO SOLO LE LESBICHE”

Il neoeletto presidente Bolsonaro, chiamato anche fra gli amici “lo stantuffo dei tropici”, ha dichiarato in una trasmissione radiofonica la sua linea dura e chiara sugli omosessuali. Il giro di vite ci sarà, tuttavia le lesbiche saranno libere di darsi ad effusioni, anche pesanti. in pubblico, perchè, citando lo stesso presidente: “…i brasiliani devono rincasare con il buonumore”

Annunci

LEGITTIMA DIFESA, SE UN LADRO E’ STATO FERITO DAL PADRONE DI CASA PUO’ SPARARGLI PER REAZIONE

Altri emendamenti sul dl Legittima Difesa fortemente voltuto dal ministro delll’Interno. Questa modifica al testo è stata scritta e poi approvata da Ludosecrio Slurpafregna, deputato di maggioranza. Secondo questo , il ladro ferito dal padrone di casa può, appunto, sparargli a sua volta per difendersi e ciò può andare avanti finchè uno dei due non è morto.

ANALFABETA FUNZIONALE VEDE “FILADELFIA” E NON COMPRA PIU’ CREMA SPALMABILE PER PAURA DI DIVENTARE GAY

Sassaruto Piastraculi, geometra del comune di Venchi Lombardo, aveva appena finito di visionare nel pomeriggio il famoso film “Filadelfia” (1991) di Johnatan Demme, pellicola che affronta il tema dell’omosessualità correlata all’aids. Il Piastraculi, in preda al terrore, dopo aver postato sul proprio profilo Facebook ciò che vedete in foto, ha dichiarato di non voler più comprare crema spalmabile per non contrarre la letale omosessualità.

NEOFASCISTA NEGA OLOCAUSTO A MANIFESTAZIONE ANTIABORTO: RICOVERATO IN STATO CONFUSIONALE

Succede a Strapachecca, nota roccaforte repubblichina in provincia di Rovino. Matteuccio Di Maggio Salviati, militante del Movimento Ascellare Italiano, durante la manifestazione antiabortista che si tiene ogni giorno nella piazza cittadina, ha dichiarato che l’olocausto nazista non è mai esistito. Dopo, è stato colto da un capogiro ed è svenuto. Ora è ricoverato all’Ospedale Valerio Borghese con una prognosi si dieci giorni.

ELEZIONI BRASILE, BOLSONARO A BARBONE: “NON TI CACO SENNO’ TI LAVO”

In vista del  ballottaggio fra Jair Bolsonaro, detto “il John Lennon di Rio” e Fernando Haddad (famoso per un complemento di luogo nel Salento), non mancano le frecciate argute e brillanti. Il candidato presidente della destra, quindi Bolsonaro, in un incontro con i quartieri poveri di Brasilia, ha espresso la frase che si può leggere nel nostro titolo all’articolo. Quel buontempone di Bolsy, così lo chiama la Le Pen affettuosamente su whatsapp, si è poi dato alle danze con delle ballerine che erano sul luogo.

PIERO PELU’ CONFESSA: “HO UN SECONDO LAVORO, A CARNEVALE MI MANDANO NELLE SCUOLE AL POSTO DELLE FIALETTE PUZZOLENTI”

piero_pelu_fb-300x150Il rotocazzo scandalistico Dentro L’Occhio La Notizia Da Di Dentro, diretto da Marcantonio Smegmapiscia, ha pubblicato alle prime luci dell’aurora una breve intervista a Piero Pelù, rocker, cantante e storico frontman dei Litfiba. Fra una birra rancida e un assolo di Renzulli, la rockstar ha confessato che, a fronte della Crisi, ha dovuto trovare un aòltro lavoro in alternanza al mondo della musica. Pelù dichiara, infatti, che arrotonda le entrate nel pòeriodo carnascialesco in cui lo mandano nelle scuole al posto delle fialette puzzolenti.

ONU: DISTRUZIONE FIORIERE A FIRENZE FU TORTURA. SANZIONATA L’ITALIA

Durante la manifestazione dei senegalesi a Firenze, dopo l’omicidio del loro connazionale, hanno perso la vita due giovani fioriere che non potranno più avere un futuro, studiare, innamorarsi e divertirsi. Dopo una simbolica fiaccolata organizzata da Noi Bianchi E Belli nel capoluogo toscano per gridare “mai più!” a questa barbarie e in nome di tutti i vegetali in vaso del pianeta, un messagio è arrivato dall’ONU, in cui si parla di sanzionare il nostro Paese per chiaro reato di tortura. Plauso dei Verdi.