MANGANELLATI NEOFASCISTI, POLIZIOTTO: ERANO COSI’ POCHI CHE CREDEVAMO FOSSERO DEL PARTITO DI FERRANDO

Succede a Mancalacqua Tuttigiorni, cittadina veneta. I neofascisti del partito Italo Rocky BALBOa manifestavano in piazza contro la puzza di negro, quando la polizia, in tuta antisommossa, ha caricato senza sosta. Alcuni sono scappati ed altri feriti. Al termine della drammatica scena, Popoletto Cristincroce, agente che ha partecipato alla carica, con rammarico ha dichiarato ai nostri microfoni quanto segue: “Erano in numero così esiguo che credevamo fossero del partito di Ferrando, quindi è partita la carica”.

Annunci

LUIGI TENCO SI SUICIDA DI NUOVO DOPO IL TWEET DI SALVINI SU SANREMO

Il cantautore Luigi Tenco, noto anche per esser stato scelto troppo tardi per una parte de “Il Cacciatore” (fonte Il Giornalaccio, di Italo Balbo Jr), dall’hotel Altromondo ha letto su un pc il tweet di Salvini sull’ultima edizione del Festival di Sanremo. Il noto politico filantropo e progressista, cita il Tenco come cantante partecipante omettendo quello spiacevole disguido che tutti conosciamo. E niente, facendosi prestare una rivoltella da John Wayne, si è di nuovo ucciso.

GIORNATA DELLA MEMORIA, SALVINI: IO DA SEMPRE VICINO AI MALATI DI ALZHEIMER

Nell’infuocata campagna elettorale è immancabile lo spazio per i temi etici e storici. Oggi, Giornata della Memoria, ogni politico ha espresso il proprio commento, compreso Salvini. Il leder del Carroccio, tornando da un corso su come affondare i barconi, ha dichiarato che la giornata della Memoria, per lui, è sempre ricordata in quanto molto vicino a chi ha il morbo di Alzheimer.

TRUMP RITRATTA: I NEGRI DI MERDA SONO BRAVI

Anche se in ritardo, il presidente Trump ha ritrattato per mezzo stampa l’infelice dichiarazione sui Paesi da lui definiti “shitholes” come Haiti e la Liberia. Il suo spin doctor Piangoalfonzo Scrostanigga, ha questo pomeriggio in conferenza stampa esposto quanto segue: “Trump si scusa e ritratta, i negri di merda sono bravi”.

VITTORIO EMANUELE DI SAVOIA: ENRICO PAPI NON HA IL CAZZO

Seconda dichiarazione del noto filantropo amico dei clochard Vittorio Emanuele di Savoia. Ai nostri microfoni, mentre era intento a lanciare sassi su una bambina perchè la bisnonna votò  Repubblica, ha esternato forti rivelazioni su un noto studioso della televisione e dei media, cioè Enrico Papi. Secondo il regnante decaduto, l’uomo in questione sarebbe sprovvisto di pene. Questa sarebbe, secondo l’aristocratico eroe italiano, una scottante rivelazione che può ribaltare la storica e per lui spinosa votazione che fece decadere il potere monarchico.

VITTORIO EMANUELE DI SAVOIA: LA ‘CARBONARA’ HA UN NOME TROPPO SOVVERSIVO

Affondo di fioretto da parte di Vittorio Emanuele, noto filantroipo rivoluzionario ed amico del popolo e soprattutto dei poveri per i quali ha una incolmabile simpatia e verso cui accorre sempre in caso di bisogno. L’ardimentoso aristocratico, mentre si prostituiva per avere soldi al fine di aprire un ospedale pediatrico per nobili al confine svizzero, ha affermato: “Ho mangiato la carbonara. Buona, ma ha un nome sovversivo, indegno per il nostro Regno D’Italia!”. Dopo una iniezione di xanax, lo hanno condotto agli alloggi per riposare.

RAGGI: LASCIATE IN PACE SPELACCHIO, STA FACENDO LA CHEMIO!

La sindaca di Roma Raggi, M5S, ha sbottato stamattina presso il tavolo 5 della trattoria da Zio ‘Ntunello, in via della Scrofa. In compagnia di un giornalista, la politica, parlando dell’albero Spelacchio, alzando di molto il tono di voce già alterato ha detto di non tormentare più il povero albero sul suo aspetto, visto che è sotto chemio.