LA ISOARDI NON METTE L’ACCHIAPPACOLORE IN LAVATRICE: TUTTE LE MAGLIETTE DI SALVINI ESCONO ROSSE PER CALZINO

Il Ministro dell’Interno aprirà un’indagine sull’infiltrato dei centri sociali gay, canne femministi che non hanno inserito, alla cassa del supermercato, l’acchiappacolore che la sua compagna aveva acquistato.

“Un atto beffardo ed antidemocratico. Prenderemo provvedimenti contro i buonisti” Tuona Salvini.

Annunci

SALVINI: “BARCHETTA DI GEORGIE NON METTERA’ PIEDE NEL RIFUGIO DI IT”

Sempre più a muso duro nei confronti degli sbarchi. Stamane, il ministro dell’interno Matteo Salvini ha ratificato un documento che di fatto impedisce alla barchetta di Georgie il raggiungimento verso il rifugio del clown It.

“Siamo stati servi schiocchi dell’Europa e dei pagliacci assassini! Ora basta! La pacchia è strafinita!” Il duro commento dopo la ratifica.

Dura replica di It/Pennywise: “Il ministro fa campagna elettorale togliendomi il pane dalla tavola! Si occupi di cose più importanti, come l’eliminazione dei coulrofobici!”

EFFETTO RITA PAVONE, AL BANO CONTRO BOY GEORGE: “UE’, RICCHIO’!”

Un vero e proprio effetto domino quello scatenato da Rita Paone, in polemica con i Pearl Jam per la situazione migranti. Anche Al Bano, in un incontro fra musicisti vintage, ha apostrofato l’omosessualità di Boy George con un affettuoso epiteto pugfliese che si legge nel titolo.

SEDIA A ROTELLE PARCHEGGIATA DAVANTI ALL’UFFICIO DI MONOSI. PERRONE CHIAMA I VIGILI

1508968_20160126_palazzo_carafa_1Il consiglere comunale di Lecce Attilio Monosi, detto anche il filantropo, tornando a casa da un campionato di basket paralimpico, ha ritrovato davanti al proprio ufficio comunale una sedia a rotelle parcheggiata. Allertati i vigili, da Paolo Perrone, per la rimozione del veicolo che evidentemente ostruiva il passaggio.

PIERO PELU’ CONFESSA: “HO UN SECONDO LAVORO, A CARNEVALE MI MANDANO NELLE SCUOLE AL POSTO DELLE FIALETTE PUZZOLENTI”

piero_pelu_fb-300x150Il rotocazzo scandalistico Dentro L’Occhio La Notizia Da Di Dentro, diretto da Marcantonio Smegmapiscia, ha pubblicato alle prime luci dell’aurora una breve intervista a Piero Pelù, rocker, cantante e storico frontman dei Litfiba. Fra una birra rancida e un assolo di Renzulli, la rockstar ha confessato che, a fronte della Crisi, ha dovuto trovare un aòltro lavoro in alternanza al mondo della musica. Pelù dichiara, infatti, che arrotonda le entrate nel pòeriodo carnascialesco in cui lo mandano nelle scuole al posto delle fialette puzzolenti.

SEI NAZIONI: INVECE DELL’INNO ITALIANO PARTE “ANDIAMO A COMANDARE”

Momenti di panico e poi di gran festa al Sei Nazioni nel momento degli inni nazionali durante la partita Italia-Irlanda. Invece dell’inno di Mameli, gli altoparlanti dello stadio Micazza di Meelano hanno filodiffuso “Andiamo a Comandare”, noto pezzo del compositore Rovazzi, genio incompreso dei nostri tempi. Inizialmente il pubblico tricolore era nel panico, infatti alcuni di loro hanno pestato un immigrato per salvare la patria dopo tale onta; in seguito, si sono messi tutti a ballare il Rovazzi, ormai riconosciuto nuovo inno dalla Camera dei Deputati.

RAZZISTA LECCESE SCRIVE MALE COMMENTO CONTRO IL SINDACO E LO SCAMBIANO PER UN CLANDESTINO

All’indomani dell’iniziativa del sindaco Carlo Salvemini di dare, simbolicamente, una sorta di ius soli a 200 bambini migranti a Lecce, c’è stato un boom di commenti in vago odore di disapprovazione. Fra questi, spicca quello di Santuronzu Rapanfucàta, che, per quanto era mal scritto, l’ufficio immigrazione, una volta letto, ha equivocato scambiandolo per un clandestino.