RICORDARE SEMPRE!

Comunicato Stampa inoltrato poco fa:

Le discussioni che hanno accompagnato il cruento tema dell’Olocausto non possono e non devono essere messe in un cassetto e consegnate alla Storia. La morte di sei milioni di persone fra ebrei, dissidenti, comunisti, slavi, polacchi, disabili ed omosessuali non passerà inosservata o, peggio, non finirà nelle menti negazioniste di qualche mitomane ideologico, specie in questo preciso arco di tempo storico. La crisi economica attanaglia gli Stati europei e, pur un po’ fantasticamente, si può temere una deriva autoritaria, populista e xenofoba. La giornata di oggi, della Memoria, serve anche a questo: un modo di commemorare un lungo lucido orrore e contemporaneamente prendere atto di ciò e stare attenti e con la schiena dritta affinché non accada di nuovo. La nostra iniziativa facebookiana d’oggi, Avatar della Memoria 2012, ha appunto proprio questo preciso scopo.

 

Francesco Pasanisi, fondatore Easy Phoney Production.