BLITZ MOVIDA, APPENDINO: DIGOS CERCAVA COERENZA DI DI MAIO

La sindaca di Torino Chiara Appendino chiarisce immediatamente l’inopportuna presenza di Digos e celere nella movida torinese a seguito dei violenti tafferugli in nome della Costituzione e contro i Bicchieri Di Vetro, nuova setta massonica ebraica scoperta dal Movimento 5 Stelle. La politica dichiara, con estrema lealtà intellettuale, che tale spiegamento di forze era per trovare la fuggiasca coerenza di Di Maio.

COMUNALI LECCE, INDOSSA MAGLIETTA CON VOLTO DI GRAZIUSO, ALLONTANATO DA PREFETTURA

Pugno di ferro del prefetto a difesa di TAP. Dopo aver allontanato il candidato di Lecce Bene Comune, il docente Innocenzo Graziuso, dalla kermesse del due giugno, questa mattina Ugo Ciavezzo, militante della sinistra radicale locale, ha subìto lo stesso torto poichè indossava una t-shirt con raffigurato il volto del succitato candidato.

“E’ in gioco l’ordine pubblico e la sicurezza -ha dichiarato Galeazzo Aquilotti, cognato del cugino del vice capo DIGOS- e anche con misure impopolari dovettimo dimostrare la nostra ferrea presenza sul territorio”.