SEDIA A ROTELLE PARCHEGGIATA DAVANTI ALL’UFFICIO DI MONOSI. PERRONE CHIAMA I VIGILI

1508968_20160126_palazzo_carafa_1Il consiglere comunale di Lecce Attilio Monosi, detto anche il filantropo, tornando a casa da un campionato di basket paralimpico, ha ritrovato davanti al proprio ufficio comunale una sedia a rotelle parcheggiata. Allertati i vigili, da Paolo Perrone, per la rimozione del veicolo che evidentemente ostruiva il passaggio.

Annunci

RAZZISTA LECCESE SCRIVE MALE COMMENTO CONTRO IL SINDACO E LO SCAMBIANO PER UN CLANDESTINO

All’indomani dell’iniziativa del sindaco Carlo Salvemini di dare, simbolicamente, una sorta di ius soli a 200 bambini migranti a Lecce, c’è stato un boom di commenti in vago odore di disapprovazione. Fra questi, spicca quello di Santuronzu Rapanfucàta, che, per quanto era mal scritto, l’ufficio immigrazione, una volta letto, ha equivocato scambiandolo per un clandestino.

RICERCA: LE CANZONI DI NANDU POPU CANTATE AL CONTRARIO SONO L’ADELCHI DEL MANZONI

Un prestigioso studio della Trepuzzi Humanistic Accademy ha rivelato quanto segue: l’opera omnia del Popu e numerosi passi dell’Adelchi del Manzoni coincidono. Sarebbe sufficiente, secondo il professor Caccafranco Turcinieddhri, ascoltare il vate (Popu, non Manzoni) al contrario per scoprire il testo dell’artista (Manzoni, non Popu). Il presidente americano Donald Trump sarà in visita a Threesmells per premiare questa ricerca.

LECCESE “ABITUATO COSI'” NON PARCHEGGIA SOTTO PORTA DI CASA E MUORE

Tragedia a Lecce, zona centro storico. Giallorosso Poppitazzi, noto leccese “abituato così” acceso oppositore del nuovo sindaco, è morto improvvisamente a seguito dell’ordinanza sulla mobilità sostenibile, quindi contro il disordinato e selvaggio parcheggiare automobili. Non potendo espletare la propria abitudine folcloristica, il Poppitazzi, a seguito di un improvviso malore, è, quindi, spirato.

LECCE, CENTRODESTRA ASSENTE A PROCLAMAZIONE CONSIGLIO. PERRONE: “TROPPE BARRIERE ARCHITETTONICHE”

Si è svolta in questi giorni la proclamazione dei neoeletti consiglieri comunali a Lecce. Dopo la decisione di assegnare il premio di maggioranza alla coalizione di Carlo Salvemini, ora sindaco, il centrodestra l’ha presa con il consueto aplòmb e sportività che da sempre l’ha contraddistinta (vedi le voci “serrature” e “ricorsi”).

Alla succitata proclamazione l’intera opposizione conservatrice era assente. Perrone, da sempre impegnato nel sociale, giustifica questo gesto con un importante appello di civiltà: “Noi eravamo assenti poichè a Palazzo Carafa ci sono troppe barriere architettoniche”.

VITTORIA CARLO SALVEMINI, PERRONE: NON AVETE CONTEGGIATO LE SCHEDE DI CAVALLINO

Polemica da parte del vero sconfitto in queste ultime elezioni amministrative leccesi: Paolo Perrone. Secondo l’ex sindaco, sulla base di vecchie cartografie delle Due Sicilie pubblicate da Giovanni Capocchione IV, Cavallino, annessa al ducato leccese, manca nel conteggio dei voti al ballottaggio.

PERRONE SI FOTOGRAFA DAVANTI A SCRITTA, MA E’ INSEGNA DI UN NEGOZIO

Mini market logoIl sindaco di Lecce Paolo Perrone, nella sua campagna sui muri puliti, si fa scattare una foto davanti alla scritta “minimarket” in una via del centro.