ALLARME PER UN TACCHINO TORTURATO E INVECE ERA MARIO GIORDANO CHE URLAVA

Mario-GiordanoAccade questa notte alle tre e venticinque a Milano, durante i festeggiamenti per Halloween. Alcuni residenti sentono urla strazianti come di un tacchino torturato. Accorrono sul posto anche i vegani con un sit in pronto contro eventuali mangiacadaveri cattivi cattivoni cacca pupù bbergonia. L’equivoco viene presto svelato: si tratta del noto politologo, letterato e autorità in materia di giornalismo imparziale Mario Giordano. Il noto pensatore, pradigma della carta stampata contro la doppia morale, è impegnato in un dialettico e civile litigio con l’avvocato di Domenico Lucano.